Angeletta supera brillantemente la prova dei cuochi

11885099_1019771538041930_2889410777893774066_nDoveva essere un normale e sereno martedi di inizio agosto con una spadellata in trasferta ed invece… L’invito era stato fatto da alcuni amici di Roio del Sangro, un magnifico borgo del medio Sangro a circa 900 metri tra Castel di Sangro e Villa Santa Maria

L’incertezza del tempo  e la pioggia che ci aveva accompagnata, insistente, da Sulmona ad Ateleta ci aveva creato una simpatica sensazione di rilassamento. Angeletta nel farsi i conti diceva “in fondo ci siamo presi un giorno di riposo…” All’ingresso del paese il cartello “Roio del Sangro: Paese dei cuochi” ci aveva creato una ulteriore incertezza.

Arriviamo, montiamo la padella in piazza, nel più totale disinteresse. Alle 19 iniziamo lentamente con riso e porcini. Qualcuno comincia a prenotarsi, altri si piazzano davanti il posto di cottura, uno dei nostri amici ci dice che sono tutti cuochi o ex cuochi, ma continuano dicendo che uno è stato cuoco di casa Agnelli, un’altro ambasciata russa, un altro emirati arabi, quindi ambasciata ceka, e via ad elencare luoghi importanti e prestigiosi. Sono sguardi incuriositi, severi, inafferrabili e qualche sorrisino non ci fa ben sperare. Prima padella finita. Seconda e terza con pasta guanciale e tartufo. Cominciano i primi apprezzamenti per il burro fatto in casa e il tartufo vero e non quello in scatola e quindi sulle tecniche di cottura. In un attimo finisce la pasta si passa a due padelle di risotto alla zafferano e salsiccia. E’ l’apoteosi! Tutti si rimettono in fila e finiscono anche quelle. E’ quasi mezzanotte è il momento degli spaghetti aglio, olio e peperoncino. Finisco subito anche quelli. Allora Angeletta chiude con una padellona di riso ai porcini e salsiccia, con un pò più di calma, ma finisce anche quella. I cuochi si avvicinano a fare i complimenti alla loro collega! Angeletta, e, gli consegnano idealmente il diploma di cuoca roiese. Appena in tempo per qualche sorriso di soddisfazione che la pioggia, inesorabile, ricomincia. Ci si bagna per ricaricare il tutto. Siamo molto stanchi, ma felici per essere stati accolti in modo così ospitale.

Durante la serata vi è stato anche il tempo per parlare con il sindaco di Borghi Autentici d’Italia e presto probabilmente avremo anche la loro adesione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...